News

Acque e terre di Lombardia

Mostra della Biblioteca Nazionale Braidense a cura del Servizio archivio e beni culturali dell’A.S.P. Golgi-Redaelli inserita nel progetto Dalla terra alla tavola, vita in cucina con il patrocinio del Comitato Scientifico Expo 2015. Inaugurazione: 29 settembre ore 18.00 Durata: 30 settembre - 29 ottobre 2015 Da lunedì a sabato ore 9.30 - 13.30 Domenica chiuso.

29/09/2015 ►

Il trancio di pizza milanese. Tra sapori, incontri e ricordi

Presentazione del volume Il trancio di pizza milanese. Tra sapori, incontri e ricordi, pubblicato da Rizzoli e scritto da Roberta Schira per celebrare la leggendaria pizza.

20/05/2015 ►

Il cibo negli ex libris

La mostra è ideata e realizzata dalla Biblioteca Nazionale Braidense in collaborazione con Gianfranco Schialvino, con la partecipazione di Lions Clubs International Distretto 108 Ia1, Vecchiantico AB Collezionismo La mostra concorso è patrocinata dall’Associazione Nazionale di Exlibristi e dal Comitato Scientifico EXPO 2015.

20/04/2015 ►

Cibo, terra e Tavola palazzo Besta (Teglio)

a.s. 2013-14

Il lavoro si inserisce nell’ambito del progetto “La scuola adotta un monumento: adozione di Palazzo Besta” a cui ha aderito l’Istituto Comprensivo di Teglio, d’intesa con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano e della Lombardia.

L’obiettivo principale è quello di rafforzare nei bambini  l’identità culturale e la responsabilità comune verso il patrimonio sia storico sia paesaggistico, attraverso la conoscenza del Palazzo “adottato” e del territorio nel quale è inserito, con riferimento particolare alle colture e ai prodotti della tradizione e cultura retico-alpina nel Rinascimento.

Una volta approfondita la conoscenza di Palazzo Besta per alcuni anni, ed in seconda battuta del palazzo ed il territorio di sua pertinenza, ora ci si propone di approfondire il mondo delle relazioni e degli scambi tra Palazzo e famiglia Besta. Ciò induce automaticamente a focalizzare da una parte vita e relazioni non solo della famiglia, ma anche della Magnifica Comunità e Castellanza, del territorio nel suo insieme con famiglie, funzioni e legami e contemporaneamente dall’altra i diversi àmbiti di vita, come quello enoagricolo-produttivo-forestale, o quello istituzionale, o artigiano-commerciale, militare, religioso, etc.. Come già in esperienze passate, l’impegno verte anche nel prendere spunto o riferimento dal patrimonio materiale (documenti scritti, affreschi, etc), importante occasione di scoperta, esperienza, confronto e rielaborazione per i ragazzi. Nello specifico, questo laboratorio individua come punti di partenza luoghi e contesti spazialmente anche distanti ma strettamente connessi lungo i secoli alla realtà socioeconomica del crocevia retico valtellinese. Di lì viene proposto un progressivo avvicinamento alla Castellanza ed in particolare all’interno di Palazzo Besta secondo gli assi storici di percorrenza. Occasione di approfondimento sono i temi legati alla terra, al cibo ed alla tavola, che costituiscono una lente privilegiata di ogni singola tematica ed itinerario proposto, come energia, vie storiche, paesaggio culturale, relazioni: un momento particolare resta quello conviviale o frugale del consumo del cibo.... (scarica .pdf del progetto)