News

Acque e terre di Lombardia

Mostra della Biblioteca Nazionale Braidense a cura del Servizio archivio e beni culturali dell’A.S.P. Golgi-Redaelli inserita nel progetto Dalla terra alla tavola, vita in cucina con il patrocinio del Comitato Scientifico Expo 2015. Inaugurazione: 29 settembre ore 18.00 Durata: 30 settembre - 29 ottobre 2015 Da lunedì a sabato ore 9.30 - 13.30 Domenica chiuso.

29/09/2015 ►

Il trancio di pizza milanese. Tra sapori, incontri e ricordi

Presentazione del volume Il trancio di pizza milanese. Tra sapori, incontri e ricordi, pubblicato da Rizzoli e scritto da Roberta Schira per celebrare la leggendaria pizza.

20/05/2015 ►

Il cibo negli ex libris

La mostra è ideata e realizzata dalla Biblioteca Nazionale Braidense in collaborazione con Gianfranco Schialvino, con la partecipazione di Lions Clubs International Distretto 108 Ia1, Vecchiantico AB Collezionismo La mostra concorso è patrocinata dall’Associazione Nazionale di Exlibristi e dal Comitato Scientifico EXPO 2015.

20/04/2015 ►

Perché la scuola

Foto0089DSCN6040È ampiamente riconosciuto come il cibo e l’alimentazione siano portatori di culture, e come la tavola sia il luogo ideale per la condivisione e la partecipazione. Noi crediamo che la scuola, luogo privilegiato di incontro di culture, debba ancora una volta soffermarsi su questo tema e impegnarsi nella definizione di percorsi laboratoriali e didattici legati al cibo. Cercheremo di farlo, sperimentando, in collaborazione con gli enti preposti alla conservazione e alla valorizzazione delle culture, il tema in chiave interculturale. L’idea è quella di individuare diversi approcci al tema, proponendo ai ragazzi attività di laboratorio e di rielaborazione che possano, attraverso i confronti tra culture, avere spunti di condivisione e di discussione. Il confronto continuo tra quelli che sono i cibi e le abitudini alimentari degli studenti oggi, con quelli delle generazioni passate (genitori, nonni) e delle epoche lontane, possono portare i ragazzi a delle riflessioni importanti sulla storia, la tracciabilità dei percorsi, l’eredità e la mescolanza di culture, sviluppando anche un senso critico rispetto alle informazioni che ci arrivano attraverso le iconografie, i testi antichi e moderni, ma anche attraverso mezzi più recenti, come il film, la pubblicità e/ o il multimediale.